Pubblicare in un Fashion Magazine un servizio fotografico di moda #giàscattato

#FashionEditorAtWork #isartidelleditoria 

Mi rivolgo ai fotografi che desiderano pubblicare un servizio fotografico di moda GIÀ SCATTATO PRECEDENTEMENTE, su un printed Fashion Magazine mediante la formula dell’ #editorial. Sottolineo editorial, non webitorial e fashion, non beauty o fine art.

*****PREMESSA*****

Quando ci si trova di fronte ad un certo numero di foto, prodotte durante uno shooting, bisogna rendersi conto che siamo di fronte a un’opera d’ingegno, e come tale deve essere tutelata e usata in maniera consapevole, come si farebbe con un quadro di Picasso o una poesia di Baudelaire.

Anche se la fotografia è l’elemento fondamentale per un editoriale, non è sufficiente per riempire lo spazio delle pagine di una qualsiasi rivista di moda come un semplice accessorio, ma sono le scelte editoriali e giornalistiche che giudicano ed enfatizzano la fotografia, accogliendone lo stile ed il mood e determinandone l’uso. Il compito del Fashion Editor sarà proprio quello di far incontrare l’offerta con la migliore domanda affinchè il servizio sia pubblicato correttamente su  un magazine che sappia esaltarne le doti artistiche e tecniche e che sia in linea con gli obiettivi promozionali del fotografo.

**********

Verifica requisiti | Incarico | Confezionamento Editoriale

Schermata 2015-11-14 alle 23.38.13

Il Fashion Editor, prima di accettare l’incarico per la pubblicazione di un servizio fotografico già scattato in precedenza dal fotografo ed ottenere la liberatoria per l’uso delle immagini , dovrà innanzitutto verificare la qualità delle foto, oltrechè la presenza dei 3 requisiti fondamentali ( ed un 4° facoltativo) per la pubblicazione mediante un check preliminare che serva soprattutto ad evitare inutili perdite di tempo (e di immagine) per tutti:

  1. liberatoria firmata dalla/e modella/e e dal responsabile della location
  2. un numero congruo di scatti (min 15) e di outfits (min 6)
  3. la presenza di un leitmotiv
  4. le foto non devono essere già stata pubblicate su siti web, social o altri magazine (dipende dalle clausole delle riviste)

Accertati i 3 requisiti ed accettato l’incarico, inizia il lavoro del confezionamento creativo e tecnico dell’#editoriale:

1 _ selezione delle foto (eventualmente ancora da post produrre) in considerazione dello #storytelling e delle esigenze grafico-editoriali che comprenda: foto intere e piani americani in f.to verticale, landscape, p.p beauty e foto impattanti adatte ad una cover;

formati
Paolo Manzini Photographer _ Pump, Solis, Whim Magazines

2 _ ridenominazione dei files delle foto secondo un ordine che racconti la storia, corrispondente ai crediti di ciascun set;

3 _ creazione del “titolo”, predisposizione “short tale”e breve “bio” del fotografo e dell’editor in It/En;

4 _ scansione liberatorie,

5 _ predisposizione delle foto nei formati per la visione richiesti dalle riviste: a bassa risoluzione in jpg ed in un pdf unico;

6 _ predisposizione della lettera di presentazione del progetto editoriale in It/En, con tutti i crediti e un documento word con i “credits for print” ( per permettere il copia/incolla che evita errori)

7 _ caricamento in dropbox in 2 cartelle, una HIGH RES ed una LOW RES che contengano entrambe: tutte le foto – jpg o tiff, a seconda della richiesta dell’editore – numerate, il file word con i crediti numerati come le foto, links di contatti di tutti i contributors, short story, brevi biografie e pdf delle liberatorie predisposte dall’editore, sottoscritte e scanzionate, oltre a quella per il Fashion Editor rilasciata dal fotografo.

Qualora il lavoro di “raccolta dei dati” non sia stato eseguito con cura precedentemente dallo stylist, il compito del fashion editor sarà di mettere insieme i pezzi, ossia ricavare i nominativi di tutti i contributors ed i loro contatti web, oltrechè di individuare tutti i capi presenti negli outfits ed i relativi brands e suddividerli in set al fine di poter compilare un file word con le seguenti 4 voci:

  • Crediti dello Staff Artistico
  • Contatti dello Staff Artistico
  • Fashion Designers, Brands e relativi links
  • Crediti degli outfits divisi per set

 

DOPO LA PUBBLICAZIONE

invio tearsheets e link per acquisto del magazine in digitale ed in cartaceo al fotografo e a tutto lo staff e……

CONGRATS!

P.S. Per seguire anche dai social tutti gli articoli di questo blog, clicca “mi piace” sulla pagina GLAM PRESS.

Paola Glam

http://www.limglam.com

limglam.collaborazioni@yahoo.it

Annunci